Muraglia Cinese, Cina
Guide di viaggio

10 cose da vedere in Cina: la guida completa con consigli

Guide di viaggio

Cosa vedere in Cina, terra attraversata da millenni di storia, cultura e paesaggi mozzafiato che si estendono dall’antichità più remota fino all’ultramodernità delle sue metropoli?
Con la sua superficie vastissima e una diversità che spazia dalle montagne innevate alle spiagge tropicali, dai deserti solitari alle foreste rigogliose, questo paese offre una varietà di esperienze che possono soddisfare ogni tipo di viaggiatore. Oggi ti porteremo alla scoperta di luoghi must-see della Cina, tra meraviglie naturali, capolavori architettonici e tesori culturali.

Cosa vedere in Cina: 10 posti meravigliosi

È vero: ogni luogo sulla Terra ha qualcosa di unico da regalarci. La Cina non fa eccezione e custodisce al suo interno paesaggi e meraviglie senza eguali nel resto del mondo. Maestose vette montuose, antiche città, fenomeni naturali unici e opere architettoniche di inestimabile valore: ecco, tra le cose da vedere assolutamente in Cina, 10 posti meravigliosi che testimoniano la sua straordinaria diversità e ricchezza culturale.

1. La Grande Muraglia

Un’opera ingegneristica costruita a partire dal 215 a.C. che serpeggia attraverso montagne e valli per 21.196 chilometri. Nata a scopo difensivo, la Grande Muraglia svolgeva anche attività commerciali e di controllo delle migrazioni ed è un testamento potente dell’ingegno e della resilienza di questo popolo antico. È a pieno titolo Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1987 e una delle 7 meraviglie del mondo medievale.

Mutianyu, Distretto di Huairou - Grande Muraglia cinese

2. La Città Proibita di Pechino

Conosciuta anche come il Palazzo Imperiale, è un capolavoro di architettura tradizionale cinese e prende il suo nome dal fatto che l’accesso al complesso era severamente limitato: solo l’imperatore, la sua famiglia diretta e i servitori più fidati potevano entrare. È stata dimora degli imperatori cinesi per quasi 500 anni ed è costruita seguendo rigorosi principi di Feng Shui e simbolismo: si estende su un’area di circa 180 acri e segue un orientamento Nord-Sud che rispecchia l’importanza dell’ordine cosmico e sociale alla base del pensiero cinese.

Leone di bronzo nella Sala della Suprema Armonia, Città Proibita, Pechino

3. L’Esercito di Terracotta di Xi’an

Scoperto casualmente nel 1974 da contadini intenti nella costruzione di un pozzo, l’Esercito di Terracotta è uno dei ritrovamenti archeologici più straordinari del XX secolo, un tesoro di inestimabile bellezza e valore culturale. Migliaia di statue di guerrieri in terracotta, ognuna con caratteristiche uniche e ricca di dettagli, sepolte insieme al primo imperatore della Cina e unificatore del paese – Qin Shi Huang – per proteggerlo nell’aldilà. L’esercito comprende anche cavalli, carri da guerra, armi reali dell’epoca e figure disposte in formazioni di battaglia vicino alla tomba dell’imperatore.
Si ritiene che l’Esercito di Terracotta sia parte di un complesso tombale molto più ampio, di oltre 56 kmq, in gran parte ancora inesplorati.

Mausoleo di Qin Shi Huang, Xi'an

4. I panda giganti

A Chengdu è possibile trascorrere mezza giornata alla Base di Ricerca e Allevamento dei Panda Giganti. Il complesso ospita un museo che permette di scoprire storia e abitudini di questi orsetti unici, la ricostruzione del loro habitat naturale e l’allevamento dei panda, dove è possibile osservarli dal vivo.

Panda gigante

5. Il Tempio dei Lama a Pechino

Il Tempio dei Lama è uno dei più importanti e grandi templi buddisti tibetani costruiti al di fuori del Tibet. Copre un’area vasta e comprende diversi padiglioni, sale di preghiera e cortili, disposti lungo un asse nord-sud secondo la tradizione cinese. L’ingresso principale è segnato da un’imponente porta decorata, che conduce al primo cortile. Procedendo verso il nord, i visitatori attraversano una serie di sale, ognuna con le proprie statue sacre e oggetti di culto. Tra queste, la Sala della Protezione e la Sala della Ruota della Legge sono particolarmente note per la loro bellezza architettonica e le statue imponenti. La statua più famosa ospitata dal tempio, però, è quella di Maitreya (il Buddha del futuro), alta 26 metri e scolpita in un unico pezzo di legno di sandalo. Questa statua è registrata nel Guinness dei Primati ed è un esempio straordinario dell’arte buddista.

Tempio Lama, Pechino

6. Il Villaggio Olimpico

Costruito per ospitare atleti, allenatori e personale di supporto per le Olimpiadi di Pechino del 2008, il villaggio è costellato di edifici avveniristici ed è un esempio notevole di architettura e design innovativo. Tra gli edifici più curiosi ci sono il National Aquatics Center – anche conosciuto come “Cubo d’Acqua” – e il National Stadium, noto come “Nido d’uccello” per la sua intricata struttura esterna che ricorda, appunto, un nido.

Stadio Olimpico, Pechino

7. Il fiume Huangpu di notte

Lo skyline di Shanghai è incantevole a ogni ora, ma osservato la notte dal fiume Huangpu, con le illuminazioni che si riflettono nelle sue acque, è un’emozione indescrivibile e da provare.

8. Il fiume Li a Guilin

Altri tra i paesaggi più belli della Cina si possono ammirare lungo le rive del fiume Li, nella regione di Guilin. Il fiume attraversa circa 83 km di una campagna caratterizzata da formazioni carsiche spettacolari, colline di calcare a forma di ago che emergono a sorpresa tra la vegetazione lussureggiante e acque cristalline che riflettono cielo e montagne.
Fonte di ispirazione per poeti e pittori, il fiume e le sue rive puntellate di piccoli villaggi e terrazze di riso, rappresentano quella che secondo la concezione cinese è l’essenza della bellezza naturale.
Tra i punti più suggestivi da visitare ci sono la Collina della Tromba d’Elefante, la Pagoda della Perla e la città di Yangshuo all’estremità del fiume Li.

Fiume Li, Guilin

9. Impression of Liu Sanje

Impression of Liu Sanje” è uno straordinario spettacolo all’aperto che si svolge nella città di Yangshuo, vicino a Guilin, nella regione del Guangxi, in Cina. Creato dal noto regista cinese Zhang Yimou, che diresse il famoso “Lanterne Rosse”, è basato sulla leggenda di Liu Sanjie, che significa letteralmente “La terza sorella Liu”, una figura del folklore locale nota per la sua voce straordinaria e la sua abilità nel canto folkloristico della minoranza etnica Zhuang. Lo spettacolo combina la musica tradizionale, le canzoni locali, le danze e le storie dei popoli Zhuang e Yao con uno sfondo naturale mozzafiato.

Spettacolo “Impression Liusanjie” a Yangshou

10. Shanghai

Shanghai è una metropoli vibrante che fonde modernità e tradizione, edifici futuristici – come la Shanghai Tower e l’Oriental Pearl Tower – e quartieri storici. Anche conosciuta come il “Dragone d’Oriente”, si è evoluta rapidamente da piccolo villaggio di pescatori a metropoli globale.
Il Bund, che rappresenta di per sé un viaggio nella storia coloniale della città, è una delle zone più iconiche di Shanghai e un concentrato di edifici storici in stili architettonici diversi, che riflettono l’influenza estera sulla città durante il XIX e il XX secolo.
Orientata al futuro, Shanghai combina tradizioni secolari a innovazione contemporanea, una vivace scena artistica, culturale e notturna al ricordo delle proprie radici. Quartieri storici come Xiantiandi e il Giardino Yuyuan offrono uno sguardo sul passato, in netto contrasto con il trambusto metropolitano.

Bund, Shanghai

Quanti giorni sono necessari per vedere la Cina?

Esplorare la Cina, con la sua immensa vastità e diversità culturale, richiede una pianificazione attenta degli spostamenti e delle tappe da visitare, per poter apprezzare appieno le sue innumerevoli meraviglie. Data l’ampiezza del territorio e la ricchezza di siti da esplorare, un viaggio di almeno 11/12 giorni rappresenta il minimo indispensabile per cogliere l’essenza del paese, e consente di visitare le principali attrazioni come Pechino, Xi’an, Shanghai e Guilin.
Tuttavia, per chi desidera immergersi più profondamente nella cultura cinese, scoprire angoli meno battuti e avere il tempo di assaporare la varietà di esperienze che la Cina può offrire, è consigliabile un soggiorno di 15 giorni.

Questo è un paese che si svela lentamente e ogni giorno aggiuntivo ti permetterà di scoprire nuovi tesori, di vivere esperienze autentiche e di comprendere meglio la complessa e affascinante cultura che caratterizza questa nazione millenaria.

Guilin

Quali sono i tour più belli della Cina?

Esiste una grande varietà di viaggi, vacanze e tour in Cina che permettono di esplorare le meraviglie di questo paese, ciascuno con un focus diverso per soddisfare i gusti e gli interessi di ogni viaggiatore. Per te abbiamo selezionato:

  • Cina al meglio, un tour pensato per chi desidera un assaggio completo delle icone cinesi, che combina la maestosità di Pechino e la Grande Muraglia con l’antica Xi’an e i moderni skyline di Hong Kong. È l’ideale per chi vuole immergersi nei contrasti che definiscono la Cina contemporanea.

  • Cina: Celeste Impero, rivolto agli appassionati di storia e cultura, questo itinerario esplora la profondità storica della Cina, dalle sue radici imperiali nella Città Proibita alle antiche strade di Xi’an, offrendo un ricco contesto culturale e storico.

  • Antica Cina e la Terra dei Panda, perfetto per gli amanti della natura, questo viaggio unisce le meraviglie storiche di Pechino e Xi’an con l’emozionante esperienza di avvicinamento ai panda giganti di Chengdu, gli animali più amati della fauna selvatica cinese.

  • Cina: sublime incanto, un tour che si concentra sui paesaggi naturali mozzafiato e sul patrimonio culturale unico, portando i viaggiatori dalla pittoresca Guilin, con le sue formazioni carsiche lungo il fiume Li, alle vibranti strade di Shanghai: un mix equilibrato tra natura e urbanità.

Qualsiasi tour tu scelga, con gli itinerari Boscolo vivrai un’avventura indimenticabile attraverso la diversità e la bellezza della Cina, scoprirai le meraviglie più celebri così come quelle nascoste, e il tuo sarà un viaggio che ricorderai a lungo.

Tempio del Cielo, Pechino

Cosa fare e non fare in Cina: il galateo nella cultura cinese

Durante un viaggio in Cina, conoscere e rispettare il galateo locale è fondamentale per interagire in modo educato e responsabile con la popolazione e immergersi nella cultura senza commettere passi falsi. Tra le accortezze da adottare, è importante ricordare di salutare con un leggero inchino o un cenno del capo, anziché con una stretta di mano, che è meno comune. È essenziale anche accettare con entrambe le mani biglietti da visita, doni e oggetti di ogni tipo, in segno di rispetto e considerazione.

Durante i pasti utilizza le bacchette con cura evitando di infilzarle nel cibo o di lasciarle conficcate verticalmente in una ciotola di riso, poiché questo è associato a riti funebri.

È considerato maleducato rifiutare l’offerta di cibo o bevande, quindi accetta almeno un piccolo assaggio per dimostrare che apprezzi.
Evita di parlare ad alta voce, specialmente in luoghi pubblici come treni o ristoranti, e mantieni sempre un comportamento rispettoso nei confronti degli anziani.

Infine, informati sulle norme specifiche di comportamento relative ai luoghi sacri che intendi visitare, come templi e monasteri, per evitare imbarazzi e mostrare rispetto verso le tradizioni locali.

In Cina scoprirai molte abitudini di comportamento del tutto nuove per te, ma seguire già queste poche e semplici regole del galateo cinese contribuirà a rendere la tua esperienza in Cina più autentica e gratificante.

Yangshuo

Cosa mangiare assolutamente in Cina?

La cucina cinese, con la sua incredibile varietà di sapori e tecniche culinarie, rappresenta un viaggio sensoriale imperdibile durante una visita nel paese. Tra i piatti da assaggiare assolutamente rientra senza dubbio l’anatra laquée di Pechino, un classico servito con sottili fette di pancake, salsa hoisin e striscioline di cipolla verde, che offre un equilibrio perfetto tra croccantezza e succosità.
I dim sum, specialità cantonesi molto popolari, sorprendono per la raffinatezza di sapori e sono ideali per un pranzo leggero o uno spuntino. L’hot pot, con il suo brodo aromatico in cui immergere carne, verdure, tofu e noodles, è molto più di un piatto ricco da assaporare in compagnia: rappresenta un’esperienza conviviale completa.

Non si può rientrare in Italia senza aver provato i dumplings (ravioli cinesi), disponibili in innumerevoli varianti, dai classici ripieni di maiale e cavolo a quelli con gli ingredienti più curiosi. Infine, la cucina Sichuan, nota per l’uso generoso di peperoncino e Sichuan peppercorn, offre piatti intensi e piccanti come il Mapo Tofu o il Kung Pao Chicken, che stuzzicano il palato.

Ogni piatto racconta della storia, della tradizione, dell’ingegnosità e della passione culinaria cinese. Durante un viaggio in Cina, quella gastronomica è un’esperienza da non perdere.

Cibo cinese

Cosa comprare in Cina?

In Cina non mancano certo le occasioni per fare acquisti, anzi: durante la scoperta del paese i visitatori hanno spesso la possibilità di portare a casa souvenir che sono come un pezzo di questa straordinaria civiltà. Troverai sete fini e delicate sotto forma di sciarpe, abiti o ventagli, una gamma immensa di tè cinesi che spazia dai classici verdi ai fermentati Pu’er, perfetti per gli appassionati.

La ceramica e la porcellana cinese, specialmente quella proveniente dalla città di Jingdezhen, offrono esemplari di straordinaria bellezza, da semplici ciotole a vasi artistici.
E che dire degli oggetti in giada – pietra considerata da secoli simbolo di purezza e nobiltà dai cinesi – come gioielli e ornamenti che si possono trovare praticamente ovunque.
Per gli amanti dell’arte, le stampe e le calligrafie sono un acquisto che riflette la profonda estetica e filosofia cinese. E non dimenticare i prodotti di medicina tradizionale cinese, come erbe e integratori, formulati secondo un approccio naturale al benessere.

Acquistare questi articoli ti permetterà di portare a casa un ricordo tangibile del tuo viaggio e ti offrirà uno scorcio sulla ricca cultura e tradizione cinese, anche una volta che avrai rimesso piede in Italia.

Se ti appassiona la storia, la natura o semplicemente sei alla ricerca di nuove avventure, preparati a scoprire in prima persona gli itinerari incantevoli di una delle nazioni più affascinanti e complesse del mondo. E ora che sai tutto su cosa vedere in Cina, organizza il tuo viaggio con Boscolo.

Fabbrica di seta, Hangzhou
Viaggi che potrebbero interessarti
Antica Cina e la terra dei panda

11 giorni da 3,690.00 € a persona

Antica Cina e la terra dei panda

Le Tappe: Pechino, Grande Muraglia Cinese, Xi'an, Chengdu, Shanghai.

11 giorni alla scoperta dei simboli e delle icone di una grande nazione, visitando luoghi imperdibili come Pechino, la Grande Muraglia, Xi'an, Chengdu e Shanghai.

Vedi itinerario
Cina: sublime incanto

12 giorni da 3,890.00 € a persona

Cina: sublime incanto

Le Tappe: Pechino, Grande Muraglia Cinese, Xi'an, Guilin, Yangshuo, Shanghai.

12 giorni per immergersi nella magia di una nazione sterminata, visitando luoghi imperdibili come Pechino, la Grande Muraglia, Xi'an, Guilin, Yangshuo e Shanghai.

Vedi itinerario
Cina al meglio

15 giorni da 5,790.00 € a persona

Cina al meglio

Le Tappe: Pechino, Grande Muraglia Cinese, Xi'an, Chengdu, Shanghai, Guilin, Yangshuo, Hong Kong.

15 giorni per scoprire tutte le più grandi bellezze della Cina, visitando luoghi imperdibili come Pechino, la Grande Muraglia, Xi'an, Chengdu, Shanghai, Guilin, Yangshou e Hong Kong.

Vedi itinerario