Sei interessato alla destinazione?

Indietro

Cosa vedere a Rovaniemi, la capitale della Lapponia

Il nome di Rovaniemi è sconosciuto a molti, ma se dicessimo che si tratta della città dove Babbo Natale ha la sua residenza ufficiale? La capitale della Lapponia finlandese è legata a doppio filo all’idolo dei bambini di tutto il mondo, ma chi la visita troverà molto altro per rendere la propria vacanza indimenticabile. Una città dinamica e moderna incastonata nella selvaggia natura scandinava, d’inverno ancora più maestosa, in cui usanze e tradizioni dell’antico popolo Sami si mantengono vive tuttora. Ecco alcuni consigli su cosa vedere in un viaggio a Rovaniemi, che siate amanti delle attività all’aria aperta, dell’architettura, o che proprio non possiate a fare a meno di un po’ di genuina atmosfera natalizia.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 1

Il Villaggio di Babbo Natale


Visitare Rovaniemi e non vedere il Villaggio di Babbo Natale è come andare a Parigi e ignorare la Torre Eiffel. Il suo cittadino più famoso abita a pochi km dal centro, in un villaggio attraversato dal Circolo Polare Artico, dove potrete incontrarlo di persona e vedere gli elfi nel suo Ufficio Postale gestire lettere da tutto il mondo. L’ideale per tutti i bambini e per gli adulti che non vedono l’ora di tornare tali.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 2

Le architetture di Alvar Aalto


Come da tradizione scandinava, anche a Rovaniemi gli amanti dell’architettura troveranno pane per i loro denti. Il guru finlandese Alvar Aalto ha progettato gran parte degli edifici del centro, pesantemente distrutta dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. La particolarità? Grazie al genio di Aalto la pianta della città ha assunto la forma di una testa di renna, l’animale simbolo della Lapponia.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 3

L’Arktikum


È il monumento più iconico di Rovaniemi, ed è dedicato alla sua terra madre: l’Artico. Questo edificio dalla forma di un tunnel in vetro rappresenta un dito puntato nella direzione del Polo Nord, ed al suo interno ospita il Centro di scienze artiche e il Museo regionale della Lapponia. Un simbolo unico del connubio tra design, tradizioni e natura tipico di questo luogo.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 4

Il centro Pilke e la casa della cultura Korundi


Anche chi adora le visite ai musei non rimarrà deluso a Rovaniemi. La città ne ospita diversi, alcuni dei quali sono tra i più a nord al mondo. È il caso della casa della cultura Korundi, museo d’arte moderna che ospita opere di alcuni tra i più famosi artisti finlandesi. Da non perdere anche il centro scientifico Pilke, costruito interamente in legno e dedicato alle foreste e alla natura del nord.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 5

Il ponte Jätkänkynttilä


Non preoccupatevi se anche voi, come noi, avete difficoltà a pronunciare il nome di questo ponte. Vi basti sapere che in italiano si traduce come “la candela del boscaiolo”, ovvero un tipo di torcia di uso comune tra i taglialegna di queste parti. Il ponte che attraversa il fiume Kemijoki è lungo 320 metri ed è una delle icone più riconoscibili dello skyline di Rovaniemi.

DiariViaggio Rovaniemi / Img / 6

La natura lappone


Più che le opere dell’uomo, le vere meraviglie di Rovaniemi sono quelle della natura. In inverno in particolare le sterminate distese innevate e le imponenti foreste donano alla Lapponia un’aura di autentica magia. Gli amanti delle attività all’aria aperta non hanno che l’imbarazzo della scelta: dallo sci da fondo alle gite in motoslitta, dalla pesca sul ghiaccio alle escursioni trainati dagli husky. Senza dimenticare la “caccia” allo spettacolo dell’aurora boreale durante le notti polari.

Title
Subtitle