Sei interessato alla destinazione?

Indietro

Finlandia: nella terra dei mille laghi

Una miriade di specchi d’acqua che si moltiplicano a perdita d’occhio, tra fitte foreste e morbide colline. Questo è il cuore autentico della Finlandia.
 

Se c’è un elemento naturale che da solo rende unico al mondo il paesaggio della Finlandia, questo è certamente il lago. Il paese scandinavo è conosciuto come la Terra dei Mille Laghi, ma questa stima in realtà è decisamente al ribasso. In tutta la nazione se ne contano 187.888: in pratica uno ogni 26 abitanti.

Circa il 10% del territorio nazionale è ricoperto dall’acqua, che si tratti di laghi o dei fiumi e dei canali che li collegano al mare. Formatisi alla fine dell’ultima Era Glaciale, i laghi hanno da sempre rappresentato il fulcro della società e della cultura finlandese. Per il viaggiatore sono una tappa imperdibile, un’occasione per sperimentare il lato più rilassante dello stile di vita nordico tra panorami idilliaci e contatto con la natura.

Diari di Viaggio Image Module 1 - Finlandia Laghi

Il cuore azzurro della Finlandia


Un labirinto di rive frastagliate, acqua limpida, isole ed istmi di terra. Tutt’intorno foreste di pini, abeti e betulle, talmente fitte da non poter distinguere un albero dall’altro. Questo è il panorama che si presenta agli occhi nella vasta area del Sud-Est finlandese, in quella che per l’incredibile densità di laghi nel suo territorio è chiamata Järvi-Suomi, ovvero Finlandia Lacustre. Per tutti semplicemente la Terra dei Laghi.

Qui la percentuale di territorio ricoperta dalle acque sale al 25%: è questa regione che bisogna visitare per conoscere il vero cuore della Finlandia. È qui che si trova il Saimaa, il lago più grande del paese, sulle cui rive abita la Foca degli Anelli, un rarissimo esemplare di foca lacustre che conta poco più di 300 esemplari. La Terra dei Laghi è teatro dei panorami più belli che si possano ammirare in Finlandia, ed ospita affascinanti cittadine come Savonlinna, stretta in una sottile lingua di terra circondata dall’acqua.

Diari di Viaggio Image Module 2 - Finlandia Laghi

Un paradiso di relax e natura


Nelle lunghe giornate estive finlandesi, quando la temperatura è più mite, non esiste passatempo migliore per abitanti del luogo e visitatori che una gita al lago. I mökki, ovvero i cottage interamente in legno in cui i finlandesi si ritirano per le ferie, sono una vista comune su tutte le rive. Qui si può godere a pieno della calma naturale dell’ambiente, rilassandosi tra un barbecue, un’escursione in canoa e un pomeriggio di pesca. Anche una crociera su un caratteristico battello a vapore, un tempo mezzo di trasporto principale della zona e oggi attrazione puramente turistica, è un’esperienza da non perdere.

Essendo mediamente poco profondi, i laghi in Finlandia si riscaldano velocemente d’estate e gelano d’inverno. Questo permette di praticare tante diverse attività sportive in tutte le stagioni. In inverno è comune pattinare o fare sci da fondo sulle superfici ghiacciate dei laghi, mentre i più temerari praticano l’avantouinti, ovvero le immersioni tramite un buco nel ghiaccio, quando l’acqua raggiunge temperature poco sopra lo zero.

Diari di Viaggio Image Module 3 - Finlandia Laghi

L’emblema della cultura finlandese


Non stupisce a questo punto che il lago sia sempre stato centrale nella cultura e nella società della Finlandia, dall’antichità fino ai tempi moderni. Secondo il Kalevala, il romanzo epico che racconta la mitologia finlandese, la creazione della terra è avvenuta dall’acqua: una metafora di come effettivamente la Finlandia sia “emersa dalle acque” dopo l’Era Glaciale.

Laghi e fiumi formavano confini naturali per le diverse tribù che abitavano anticamente questa terra. Ancora oggi i finlandesi portano nel nome le tracce di queste tradizioni: diversi termini che formano i cognomi più comuni sono legati ai laghi, come järvi (lago), saari (isola) o lahti (baia).

Nell’era moderna, le industrie nate sulle rive dei laghi hanno posto le basi per rendere la Finlandia una delle nazioni più ricche ed avanzate al mondo. Le industrie di carta, cellulosa e legname, i trasporti lacustri e l’energia originata dalle rapide hanno favorito lo sviluppo di importanti centri come Tampere e, di riflesso, della nazione intera. Oggi a questo tipo di economia si è affiancato un turismo ecologico e responsabile, che valorizza ancora di più una terra già meravigliosa di suo.

Title
Subtitle