Sei interessato alla destinazione?

Indietro

Sudafrica: Emozioni e Natura

Al di là degli stereotipi, la “Nazione Arcobaleno” incarna tutte le sfumature di bellezza del continente africano, i suoi lati più spettacolari e quelli che non ti aspetti. La nostra Travel Designer Marta ha creato l’itinerario per il viaggio di Elisa Boscolo: con il loro aiuto abbiamo raccolto consigli, impressioni e suggerimenti per vivere le esperienze più incantevoli del Sudafrica.

Una natura selvaggia e incontaminata, gli animali più affascinanti della Terra che vivono allo stato brado, enormi spazi aperti sormontati da un cielo senza fine. È questo l’immaginario legato al Sudafrica, quello che di solito appare alla mente di chi si appresta a visitarlo. Ma savana, safari e zebre sono solo alcune delle tante attrattive di una terra incredibilmente variegata, che con il suo straordinario mix di lingue, culture, ambienti ed etnie si è guadagnata il soprannome di “Nazione Arcobaleno”.

Il Sudafrica è la raffinatezza di Città del Capo, metropoli dall’anima europea, così come le tradizioni delle tribù boscimane. È la casa di elefanti ed ippopotami come di foche e pinguini. È il verde dei vigneti nelle Winelands e il rosso dei tramonti nella savana. Ogni angolo di questa nazione è un mondo a sé, ognuno con mille ricchezze diverse da esplorare e da vivere.

Sudafrica Emozioni e Natura - Img 1

Respirare l’atmosfera chic di Città del Capo


“È una delle città più incantevoli dell’intero continente africano”. Così Elisa descrive Città del Capo, gioiello del Sudafrica e tappa obbligata di ogni viaggio nel paese. Sul Victoria & Alfred Waterfront, il quartiere commerciale nel cuore della zona del porto, si respira un’atmosfera bohemienne, vibrante e di tendenza. Il clima rilassato invoglia ad uscire e godersi la rinomata vita notturna della città, a sperimentare uno dei numerosi ristoranti che propongono cucine da tutto il mondo, a fermarsi in una spiaggia per un cocktail e un po’ di sole. Tra boutique di moda e lussuose ville con vista mare, ci si potrebbe dimenticare di trovarsi in Africa, non fosse per l’imponenza della Table Mountain a fare da sfondo.

Una visita a Città del Capo non può dirsi completa senza un’escursione fino al Capo di Buona Speranza, comunemente considerato il luogo dove Oceano Indiano e Atlantico si incontrano (anche se questo è un mito da sfatare). Si può raggiungere con un breve tragitto in macchina attraverso la Penisola del Capo, su una strada panoramica che regala viste incredibili della costa oceanica. La penisola è immersa in una riserva naturale, dove si possono avvistare i primi spettacolari esemplari di fauna africana, come zebre, struzzi, babbuini, foche e pinguini. “Il percorso è molto piacevole e lungo di esso si trovano paesini caratteristici, ristoranti di pesce e Boulders Beach, la spiaggia dove vivono 3000 pinguini jackass. Guidare in Sudafrica è molto sicuro, le strade sono in buone condizioni ed è un ottimo modo per scoprire ogni zona in dettaglio”.

Sudafrica Emozioni e Natura - Img 2

Sorseggiare Chardonnay nelle Winelands


L’automobile è anche il mezzo migliore per raggiungere le Winelands, la zona vinicola più rinomata del Sudafrica. Qui gli abitanti di Città del Capo vengono a rilassarsi anche solo per un weekend o una gita fuori porta: a pochi chilometri dalla città il paesaggio inizia a cambiare, e ci si sente subito calati in un’atmosfera di pace e relax. “È un’immersione totale nel verde, tra vigneti che si estendono a perdita d’occhio, pittoresche cittadine e cantine eleganti e tranquille come oasi”, ci racconta Elisa. In effetti sulla lunga strada dritta tra Stellenbosch e Franschhoek diverse tenute coloniali, dall’impronta britannica e incorniciate da giardini lussureggianti, si susseguono a destra e sinistra: in ognuna di esse ci si può fermare per dormire, o anche solo per una degustazione di vino e cibi tipici. “La cucina è molto raffinata e in stile europeo, e i vini sono deliziosi: è tutto veramente lussuoso e da queste parti mangiare male è impossibile”.

Sempre nella regione del Western Cape, proseguendo verso la costa meridionale, si entra in una zona di natura incontaminata, dominata dai fynbos, i tipici arbusti sudafricani. Elisa consiglia una sosta ad Hermanus, una cittadina da cui in inverno è possibile avvistare le balene direttamente dalla terraferma: “Noi siamo riusciti a vederle seduti al Just Pure, un tipico bistrot con vista panoramica, mentre assaggiavamo un’ottima cheesecake”. La tappa successiva è la riserva naturale privata di Grootbos, un luogo che ospita un’incredibile varietà di piante ed uccelli, in più di 1700 ettari di ricca vegetazione: qui è possibile soggiornare in un lodge ecosostenibile immersi nella natura, selezionato tra i migliori al mondo da National Geographic. “Il parco offre tante attività ed escursioni, dal birdwatching alle gite in barca sull’oceano per vedere i grandi animali marini: balene, foche, delfini, squali bianchi e pinguini”.

Sudafrica Emozioni e Natura - Img 3

Entrare nel regno degli animali al Parco Kruger


Partire per un safari è l’appuntamento irrinunciabile di qualsiasi viaggio in Sudafrica, un’occasione unica per addentrarsi nella savana ed osservare gli animali nell’ambiente di cui sono veramente padroni. Il luogo migliore nell’intera nazione per questa attività è il Kruger National Park, che con i suoi 20.000 km2 di estensione, tanto quanto la Puglia, è una delle riserve naturali più grandi dell’Africa. Qui la varietà di specie animali è impressionante. Il parco ospita 147 specie di mammiferi, oltre 500 di uccelli ed oltre 100 di rettili, oltre a 2000 diverse specie di piante. La punta di diamante sono i cosiddetti “Big 5”: elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti e bufali, un tempo le prede più ambite dai cacciatori, oggi semplicemente i cinque grandi mammiferi che tutti sognano di fotografare.

“All’interno del parco è possibile organizzare il proprio safari in autonomia, girando con la propria auto”, ci spiega Elisa, “oppure fermarsi a dormire in un lodge all’interno della riserva. È solo in questo modo che si possono incontrare gli animali veramente da vicino, e respirare la vera essenza della savana. Puoi fare colazione con a fianco un elefante che si abbevera, passare a fianco agli ippopotami che fanno il bagno e vedere rinoceronti, leoni e zebre che danno da mangiare ai loro cuccioli. Sei nel regno degli animali!”

 “Nulla ti può preparare allo spettacolo della savana”, conclude Elisa, “è come entrare in un mondo parallelo. I tramonti riempiono il cuore ed il silenzio è irreale. Quando torni alla realtà hai la sensazione di esserti appena svegliato da un sogno”. Questo è il Sudafrica: un sogno dove la realtà diventa magia.

Title
Subtitle