Meraviglie del Sudamerica

11 notti per 1 persona

Prezzo a partire da € 4.050 Scopri tutte le date

Meraviglie del Sudamerica

12 giorni per scoprire i luoghi più affascinanti e iconici di Argentina e Brasile, visitando Buenos Aires, El Calafate, il Perito Moreno, le Cascate Iguazú e Rio de Janeiro.

Tipologia
Viaggio
guidato
Prezzi da
4.050 €
per persona
Durata
12 giorni
11 notti
Prima partenza
24 Apr
altre partenze
Optional
+ Escursioni
Arrivare prima
Allunga un po
Rio de Janeiro

Il meglio di Argentina e Brasile, dai ghiacciai della Patagonia al calore di Rio de Janeiro.

Quartiere La Boca, Buenos Aires
Tucano
Vacanza di 12 giorni e 11 notti
A partire da 4.050 €
A persona
Scopri tutte le date

Paradiso latino. Il Sudamerica è un continente sterminato, ricco di cultura e magia, dall’incredibile varietà di paesaggi naturali. Con questo viaggio cercheremo di calarci nel suo spirito autentico attraversando i luoghi più iconici di Argentina e Brasile, le sue nazioni più grandi e rappresentative. Scopriremo due metropoli vibranti e multicolori come Buenos Aires e Rio de Janeiro, dove ogni passo è una danza e ogni sguardo è un ritratto, e resteremo a bocca aperta davanti agli scenari incantati delle Cascate Iguazú, fino all’estremo Sud dei ghiacciai della Patagonia.

Ammaliante Argentina. Ad accoglierci sarà l’Argentina, con la sua capitale Buenos Aires, la Parigi del Sudamerica, che conserva un fascino europeo riscaldato dai ritmi appassionati del tango che risuona tra le sue strade. Dopo aver assaporato l’atmosfera unica delle sue piazze e dei suoi barrios, sarà la volta di partire verso i confini del mondo, in quella Patagonia che ammalia con la sua bellezza glaciale. Al cospetto dei suoi maestosi ghiacciai ci sentiremo più piccoli, ma anche pervasi dallo spirito avventuriero degli esploratori di epoche passate.

Incredibile Brasile. Salutata la Patagonia, sarà una vera meraviglia naturale a segnare il nostro passaggio di confine: le Cascate Iguazú, le più estese del mondo, un’opera d’arte scolpita in un muro d’acqua che unisce come un ponte l’Argentina e il Brasile. Infine, concluderemo questa avventura sudamericana a Rio de Janeiro, la “Cidade Maravilhosa” che incanta chiunque con la sua atmosfera di festa perenne, con le sue spiagge, le sue foreste urbane e il profilo inconfondibile del Cristo Redentore che veglia sulla città, quasi a volerla redimere dai suoi peccati.

Paradiso latino. Il Sudamerica è un continente sterminato, ricco di cultura e magia, dall’incredibile varietà di paesaggi naturali. Con questo viaggio cercheremo di calarci nel suo spirito autentico attraversando i luoghi più iconici di Argentina e Brasile, le sue nazioni più grandi e rappresentative. Scopriremo due metropoli vibranti e multicolori come Buenos Aires e Rio de Janeiro, dove ogni passo è una danza e ogni sguardo è un ritratto, e resteremo a bocca aperta davanti agli scenari incantati delle Cascate Iguazú, fino all’estremo Sud dei ghiacciai della Patagonia.

Ammaliante Argentina. Ad accoglierci sarà l’Argentina, con la sua capitale Buenos Aires, la Parigi del Sudamerica, che conserva un fascino europeo riscaldato dai ritmi appassionati del tango che risuona tra le sue strade. Dopo aver assaporato l’atmosfera unica delle sue piazze e dei suoi barrios, sarà la volta di partire verso i confini del mondo, in quella Patagonia che ammalia con la sua bellezza glaciale. Al cospetto dei suoi maestosi ghiacciai ci sentiremo più piccoli, ma anche pervasi dallo spirito avventuriero degli esploratori di epoche passate.

Ammaliante Argentina. Ad accoglierci sarà l’Argentina, con la sua capitale Buenos Aires, la Parigi del Sudamerica, che conserva un fascino europeo riscaldato dai ritmi appassionati del tango che risuona tra le sue strade. Dopo aver assaporato l’atmosfera unica delle sue piazze e dei suoi barrios, sarà la volta di partire verso i confini del mondo, in quella Patagonia che ammalia con la sua bellezza glaciale. Al cospetto dei suoi maestosi ghiacciai ci sentiremo più piccoli, ma anche pervasi dallo spirito avventuriero degli esploratori di epoche passate.

Incredibile Brasile. Salutata la Patagonia, sarà una vera meraviglia naturale a segnare il nostro passaggio di confine: le Cascate Iguazú, le più estese del mondo, un’opera d’arte scolpita in un muro d’acqua che unisce come un ponte l’Argentina e il Brasile. Infine, concluderemo questa avventura sudamericana a Rio de Janeiro, la “Cidade Maravilhosa” che incanta chiunque con la sua atmosfera di festa perenne, con le sue spiagge, le sue foreste urbane e il profilo inconfondibile del Cristo Redentore che veglia sulla città, quasi a volerla redimere dai suoi peccati.

Le prime partenze disponibili
Vedi tutte le partenze
Trasferimenti e soggiorno
Trasferimenti e soggiorno

Questo tour prevede la partenza in aereo. Potrai partire dall’aeroporto che preferisci, in base anche alla disponibilità dei voli, ed incontrerai il resto del gruppo e l’accompagnatore direttamente a destinazione. Questo tour può essere confermato con un minimo di 6 partecipanti.

Puoi rendere ancora più personale la tua esperienza di viaggio aggiungendo un’estensione di alcuni giorni all’inizio o alla fine del tour. Prevediamo sempre poi alcune escursioni facoltative per un’esperienza ancora più flessibile.

I servizi inclusi in questo viaggio
I servizi inclusi in questo viaggio
  • Assistente per le partenze dagli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino
  • Volo a/r con bagaglio incluso
  • Tasse aeroportuali
  • Voli domestici Buenos Aires/El Calafate, El Calafate/Puerto Iguazú e Puerto Iguazú/Buenos Aires
  • Trasferimenti aeroporto / hotel e viceversa
  • Bus GT a uso esclusivo dei clienti Boscolo per le visite come da programma
  • Assistenza di accompagnatore / guida locale certificato Boscolo (uno per la sezione argentina e uno per la sezione brasiliana)
  • 9 pernottamenti in hotel e prime colazioni
  • 4 pranzo e 8 cene
  • Escursione in barca al Ghiacciaio Perito Moreno
  • Tutti gli ingressi a musei e monumenti
  • L’esclusivo Kit viaggio Boscolo
  • Assicurazione medica, bagaglio e rischi pandemici
  • Linea di assistenza telefonica “No Problem”, a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7
Il dettaglio del nostro programma di viaggio. Giorno per giorno.

Le destinazioni, le visite, le attività, le escursioni, e tutto quello che succede, tappa dopo tappa, partendo da Buenos Aires e attraversando un territorio incantevole.

autobus
Mappa
M

Tra tango, samba e spettacoli della natura

Argentina e Brasile sono le due nazioni più grandi, e forse più iconiche, del Sudamerica. In questo viaggio avremo modo di scoprire Buenos Aires e Rio de Janeiro, le loro città più rappresentative, ma anche le loro meraviglie naturali, dalle spettacolari cascate di Iguazù fino al Perito Moreno, nell’estremo sud della Terra del Fuoco.

Argentina e Brasile sono le due nazioni più grandi, e forse più iconiche, del Sudamerica. In questo viaggio avremo modo di scoprire Buenos Aires e Rio de Janeiro, le loro città più rappresentative, ma anche le loro meraviglie naturali, dalle spettacolari cascate di Iguazù fino al Perito Moreno, nell’estremo sud della Terra del Fuoco.

giorno
1
Partenza - Buenos Aires

Partiamo con un volo di linea alla volta dell’Argentina, il secondo stato per estensione del Sud America. Il suo territorio va dagli altopiani semidesertici al confine con la Bolivia fino alle steppe ghiacciate della Terra del Fuoco, passando per le foreste tropicali al confine con Brasile e Paraguay e le fertili pianure centrali della Pampa, dove si trova anche la capitale, Buenos Aires. Ma l’Argentina è anche una terra di tradizioni, cultura, e passioni, che ha dato i natali al tango, il ballo passionale per antonomasia, a scrittori, rivoluzionari e calciatori.

Partiamo con un volo di linea alla volta dell’Argentina, il secondo stato per estensione del Sud America. Il suo territorio va dagli altopiani semidesertici al confine con la Bolivia fino alle steppe ghiacciate della Terra del Fuoco, passando per le foreste tropicali al confine con Brasile e Paraguay e le fertili pianure centrali della Pampa, dove si trova anche la capitale, Buenos Aires. Ma l’Argentina è anche una terra di tradizioni, cultura, e passioni, che ha dato i natali al tango, il ballo passionale per antonomasia, a scrittori, rivoluzionari e calciatori.

giorno
2
Buenos Aires

Arriviamo in mattinata all’aeroporto di Buenos Aires e incontriamo l’assistente che ci accompagna in hotel. Il check-in è possibile solo a partire dalle 15.00, chi desidera occupare la camera prima può prenotare facoltativamente l’early check-in. Dopo il pranzo incontriamo la guida per la visita della capitale argentina. Buenos Aires è una megalopoli di 4 milioni di abitanti che ha saputo conservare le antiche tradizioni nonostante sia una città moderna e dinamica. Visitiamo Plaza de Mayo, la Cattedrale, il Cabildo e la Casa Rosada, sede della presidenza. Proseguiamo con i quartieri La Boca, Caminito, San Telmo e Puerto Madero. Rientriamo in hotel per la cena.

Arriviamo in mattinata all’aeroporto di Buenos Aires e incontriamo l’assistente che ci accompagna in hotel. Il check-in è possibile solo a partire dalle 15.00, chi desidera occupare la camera prima può prenotare facoltativamente l’early check-in. Dopo il pranzo incontriamo la guida per la visita della capitale argentina. Buenos Aires è una megalopoli di 4 milioni di abitanti che ha saputo conservare le antiche tradizioni nonostante sia una città moderna e dinamica. Visitiamo Plaza de Mayo, la Cattedrale, il Cabildo e la Casa Rosada, sede della presidenza. Proseguiamo con i quartieri La Boca, Caminito, San Telmo e Puerto Madero. Rientriamo in hotel per la cena.

Hotel NH Collection Buenos Aires Lancaster
Hotel previsto (o similare) per i giorni 2, 3|
giorno
3
Buenos Aires

Visitiamo il quartiere della Recoleta, dove possiamo rendere omaggio alle spoglie di Evita Perón che riposa nel Cimitero Monumentale. Visitiamo poi il museo dedicato al celebre poeta Borges e ci spostiamo nel quartiere di Palermo, dove vediamo la parte residenziale di Palermo Chico e la zona storica di Palermo Viejo. Dopo il pranzo raggiungiamo il Teatro Colon, uno dei più grandi teatri d’opera al mondo. Abbiamo poi del tempo a disposizione per una passeggiata, in alternativa è disponibile una visita facoltativa del Palacio Barolo, l’edificio più alto dell’America Latina, con aperitivo finale. Ceniamo in un ristorante nella zona di San Telmo dove assistiamo a uno spettacolo di tango.

Visitiamo il quartiere della Recoleta, dove possiamo rendere omaggio alle spoglie di Evita Perón che riposa nel Cimitero Monumentale. Visitiamo poi il museo dedicato al celebre poeta Borges e ci spostiamo nel quartiere di Palermo, dove vediamo la parte residenziale di Palermo Chico e la zona storica di Palermo Viejo. Dopo il pranzo raggiungiamo il Teatro Colon, uno dei più grandi teatri d’opera al mondo. Abbiamo poi del tempo a disposizione per una passeggiata, in alternativa è disponibile una visita facoltativa del Palacio Barolo, l’edificio più alto dell’America Latina, con aperitivo finale. Ceniamo in un ristorante nella zona di San Telmo dove assistiamo a uno spettacolo di tango.

Hotel NH Collection Buenos Aires Lancaster
Hotel previsto (o similare) per i giorni 2, 3|
giorno
4
Buenos Aires - El Calafate

Dopo la colazione abbiamo del tempo libero fino al momento del trasferimento in aeroporto per il volo verso El Calafate. Situato in Patagonia, El Calafate è un piccolo paese affacciato sulla riva del Lago Argentino, dalle suggestive acque azzurro latteo, diventato famoso perché naturale porta d’accesso al maestoso ghiacciaio Perito Moreno. El Calafate deve il suo nome a un piccolo arbusto con fiori gialli e bacche blu che cresce nella zona, il calafate. All’arrivo raggiungiamo il nostro hotel e, in base all’orario, potremmo avere del tempo per una passeggiata in paese prima della cena.

Dopo la colazione abbiamo del tempo libero fino al momento del trasferimento in aeroporto per il volo verso El Calafate. Situato in Patagonia, El Calafate è un piccolo paese affacciato sulla riva del Lago Argentino, dalle suggestive acque azzurro latteo, diventato famoso perché naturale porta d’accesso al maestoso ghiacciaio Perito Moreno. El Calafate deve il suo nome a un piccolo arbusto con fiori gialli e bacche blu che cresce nella zona, il calafate. All’arrivo raggiungiamo il nostro hotel e, in base all’orario, potremmo avere del tempo per una passeggiata in paese prima della cena.

Kau Yatún Hotel Boutique
Hotel previsto (o similare) per i giorni 4, 5|
giorno
5
Perito Moreno - El Calafate

Partiamo per un’escursione dell’intera giornata al ghiacciaio Perito Moreno, Patrimonio Naturale Unesco. Situato nel Parco Nazionale Los Glaciares, ha un fronte di 3 km di lunghezza per 60 metri di altezza, dal quale si staccano costantemente blocchi di ghiaccio più o meno grandi. Abbiamo del tempo a disposizione per camminare sulle passerelle panoramiche di fronte al ghiacciaio, prima di salire su un battello che ci porta fino al fronte del ghiacciaio, navigando tra gli iceberg che galleggiano. Il pranzo e la cena sono liberi. Chi lo desidera può partecipare a una cena facoltativa in una estancia con stargazing, per vedere le stelle in uno dei cieli più limpidi dell’emisfero australe.

Partiamo per un’escursione dell’intera giornata al ghiacciaio Perito Moreno, Patrimonio Naturale Unesco. Situato nel Parco Nazionale Los Glaciares, ha un fronte di 3 km di lunghezza per 60 metri di altezza, dal quale si staccano costantemente blocchi di ghiaccio più o meno grandi. Abbiamo del tempo a disposizione per camminare sulle passerelle panoramiche di fronte al ghiacciaio, prima di salire su un battello che ci porta fino al fronte del ghiacciaio, navigando tra gli iceberg che galleggiano. Il pranzo e la cena sono liberi. Chi lo desidera può partecipare a una cena facoltativa in una estancia con stargazing, per vedere le stelle in uno dei cieli più limpidi dell’emisfero australe.

Kau Yatún Hotel Boutique
Hotel previsto (o similare) per i giorni 4, 5|
giorno
6
El Calafate - Buenos Aires - Puerto Iguazú

Dopo la colazione abbiamo del tempo libero fino al momento del trasferimento in aeroporto per prendere il volo verso Puerto Iguazú. Il volo fa scalo a Buenos Aires, con cambio di aeromobile. All'arrivo, in base all’orario del volo, potremmo avere del tempo libero da trascorrere a Puerto Iguazú, piccolo gioiello naturalistico sul confine tra Argentina e Brasile, nel cuore di una foresta di bambù, santuario per molte specie di volatili, tra i quali tucani e colibrì. Ceniamo in hotel.

Dopo la colazione abbiamo del tempo libero fino al momento del trasferimento in aeroporto per prendere il volo verso Puerto Iguazú. Il volo fa scalo a Buenos Aires, con cambio di aeromobile. All'arrivo, in base all’orario del volo, potremmo avere del tempo libero da trascorrere a Puerto Iguazú, piccolo gioiello naturalistico sul confine tra Argentina e Brasile, nel cuore di una foresta di bambù, santuario per molte specie di volatili, tra i quali tucani e colibrì. Ceniamo in hotel.

Mercure Iguazu Hotel Iru
Hotel previsto (o similare) per i giorni 6, 7|
giorno
7
Cascate Iguazú

Dedichiamo la giornata alla visita delle Cascate Iguazú, divise tra Argentina e Brasile. In mattinata visitiamo il lato brasiliano, da dove si hanno le vedute più spettacolari dell’intero fronte della cascata, un panorama con più di 200 salti. Il percorso a piedi su passerelle prevede la sosta al Salto Floriano e al più imponente dei salti, la Gola del Diavolo. Dopo il pranzo libero vediamo il lato argentino delle cascate, immerse in un parco con clima subtropicale, con più di 700 specie animali, comprese moltissime farfalle multicolore. Qui vediamo le cascate più da vicino con un percorso, a piedi e in trenino, che ci porta fino al punto panoramico della Gola del Diavolo. Ceniamo in hotel.

Dedichiamo la giornata alla visita delle Cascate Iguazú, divise tra Argentina e Brasile. In mattinata visitiamo il lato brasiliano, da dove si hanno le vedute più spettacolari dell’intero fronte della cascata, un panorama con più di 200 salti. Il percorso a piedi su passerelle prevede la sosta al Salto Floriano e al più imponente dei salti, la Gola del Diavolo. Dopo il pranzo libero vediamo il lato argentino delle cascate, immerse in un parco con clima subtropicale, con più di 700 specie animali, comprese moltissime farfalle multicolore. Qui vediamo le cascate più da vicino con un percorso, a piedi e in trenino, che ci porta fino al punto panoramico della Gola del Diavolo. Ceniamo in hotel.

Mercure Iguazu Hotel Iru
Hotel previsto (o similare) per i giorni 6, 7|
giorno
8
Puerto Iguazú - Rio de Janeiro

Raggiungiamo l'aeroporto sul lato brasiliano e ci imbarchiamo su un volo di linea per Rio de Janeiro, la città più vibrante del Brasile. All’arrivo incontriamo la guida locale e raggiungiamo il nostro hotel. Abbiamo poi del tempo a disposizione per una prima passeggiata con la guida a Copacabana. Ceniamo in un ristorante specializzato in asado.

Raggiungiamo l'aeroporto sul lato brasiliano e ci imbarchiamo su un volo di linea per Rio de Janeiro, la città più vibrante del Brasile. All’arrivo incontriamo la guida locale e raggiungiamo il nostro hotel. Abbiamo poi del tempo a disposizione per una prima passeggiata con la guida a Copacabana. Ceniamo in un ristorante specializzato in asado.

Astoria Palace Hotel
Hotel previsto (o similare) per i giorni 8, 9, 10|
giorno
9
Rio de Janeiro

Costeggiando la laguna Rodrigo de Freitas, raggiungiamo la collina del Corcovado. Con un trenino prima e con l'ascensore per la tratta finale raggiungiamo la vetta della collina giusto ai piedi della statua del Cristo Redentore, il più celebrato simbolo del Brasile e della città di Rio de Janeiro, considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo Moderno. Da qui la vista sulla città e sulla baia è semplicemente straordinaria. Pranziamo in un ristorante della zona. Nel pomeriggio raggiungiamo il Pan di Zucchero e con la teleferica saliamo fino ad un punto panoramico che offre una vista impareggiabile delle più celebri spiagge della città, del Corcovado e del centro di Rio. La cena è libera.

Costeggiando la laguna Rodrigo de Freitas, raggiungiamo la collina del Corcovado. Con un trenino prima e con l'ascensore per la tratta finale raggiungiamo la vetta della collina giusto ai piedi della statua del Cristo Redentore, il più celebrato simbolo del Brasile e della città di Rio de Janeiro, considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo Moderno. Da qui la vista sulla città e sulla baia è semplicemente straordinaria. Pranziamo in un ristorante della zona. Nel pomeriggio raggiungiamo il Pan di Zucchero e con la teleferica saliamo fino ad un punto panoramico che offre una vista impareggiabile delle più celebri spiagge della città, del Corcovado e del centro di Rio. La cena è libera.

Astoria Palace Hotel
Hotel previsto (o similare) per i giorni 8, 9, 10|
giorno
10
Rio de Janeiro

Visitiamo l’antico centro storico di Rio de Janeiro, caratterizzato da edifici in stile coloniale. Visitiamo la Cattedrale, l’Escadaria Selarón, la colorata scala opera dell’artista cileno Jorge Selarón, e il Porto Maravilha, un'ingegnosa opera di ristrutturazione con allestimenti e grandi opere artistiche, tra cui il murales dell’artista brasiliano Eduardo Kobra, considerato il più grande al mondo. Pranziamo in un locale del quartiere. Il pomeriggio è libero, con la possibilità di prenotare un’escursione facoltativa in jeep nella foresta di Tijuca, il parco nazionale considerato la foresta urbana più grande al mondo. La sera ci aspetta una cena di arrivederci con spettacolo di samba.

Visitiamo l’antico centro storico di Rio de Janeiro, caratterizzato da edifici in stile coloniale. Visitiamo la Cattedrale, l’Escadaria Selarón, la colorata scala opera dell’artista cileno Jorge Selarón, e il Porto Maravilha, un'ingegnosa opera di ristrutturazione con allestimenti e grandi opere artistiche, tra cui il murales dell’artista brasiliano Eduardo Kobra, considerato il più grande al mondo. Pranziamo in un locale del quartiere. Il pomeriggio è libero, con la possibilità di prenotare un’escursione facoltativa in jeep nella foresta di Tijuca, il parco nazionale considerato la foresta urbana più grande al mondo. La sera ci aspetta una cena di arrivederci con spettacolo di samba.

Astoria Palace Hotel
Hotel previsto (o similare) per i giorni 8, 9, 10|
giorno
11
Rio de Janeiro - Rientro

Il nostro viaggio attraverso le meraviglie di Argentina e Brasile volge al termine. Abbiamo ancora del tempo a disposizione prima di venire accompagnati all’aeroporto internazionale di Rio de Janeiro in tempo utile per salire a bordo del nostro volo verso l’Italia. I pasti e il pernottamento sono previsti a bordo.

Il nostro viaggio attraverso le meraviglie di Argentina e Brasile volge al termine. Abbiamo ancora del tempo a disposizione prima di venire accompagnati all’aeroporto internazionale di Rio de Janeiro in tempo utile per salire a bordo del nostro volo verso l’Italia. I pasti e il pernottamento sono previsti a bordo.

giorno
12
Arrivo in Italia

Nella giornata di oggi atterriamo in Italia e concludiamo così la nostra vacanza.

Nella giornata di oggi atterriamo in Italia e concludiamo così la nostra vacanza.

Prossime partenze

Modifica il campo 'Inserisci la tua città di partenza' per visualizzare le date previste per la tua città.

Viaggi simili
12 Giorni da 5.700€ a persona

Le Tappe:

Buenos Aires
,
Puerto Madryn
,
Penisola di Valdes
,
Ushuaia
,
Terra del Fuoco
,
El Calafate
,
Ghiacciaio Perito Moreno

12 Giorni da 4.140€ a persona

Le Tappe:

Città del Messico
,
Villahermosa
,
Palenque
,
Campeche
,
Chichén Itzá
,
Merida
,
Riviera Maya

11 Giorni da 3.990€ a persona

Le Tappe:

Lima
,
Arequipa
,
Cuzco
,
Valle Sacra
,
Ollantaytambo
,
Aguas Calientes
,
Machu Picchu

Informazioni sulla destinazione

Il clima varia in base alla regione. In genere al Nord fa più caldo che al Sud, mentre l’Ovest è più secco dell’Est. A nord-est il clima è subtropicale, a sud, nella Terra del Fuoco, il clima è freddo. In Patagonia c’è sempre vento. Il periodo migliore per visitare l’Argentina dipende dall’obiettivo del viaggio: se si vuole sciare si va da giugno a settembre mentre se si vuole visitare la capitale, la primavera e l’autunno sono le stagioni migliori. Le balene si vedono solo tra agosto e dicembre.

Per l’ingresso dei cittadini italiani è necessario essere in possesso del passaporto in corso di validità. Anche se non richiesto, si consiglia di viaggiare con un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'uscita dall’Argentina (specie se poi si vuole visitare anche il Brasile). I minori italiani possono entrare nel Paese esibendo il passaporto individuale. Non è necessario il visto per soggiorni turistici di una durata massima di tre mesi. Si consiglia di portare con sé una copia dei documenti e di lasciare gli originali in albergo. Per ulteriori informazioni e per i cittadini di nazionalità diversa da quella italiana consigliamo di consultare il sito Viaggiare sicuri o il proprio consolato.

In Argentina si contano -4 ore rispetto all’Italia (-5 ore quando è in vigore l'ora legale).

Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Previo parere medico si consiglia la vaccinazione contro la febbre gialla a coloro che intendano visitare la zona delle cascate di Iguazu per più di 15 giorni. Nel Paese sono presenti diverse malattie: si consiglia di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it e di chiedere consiglio al il proprio medico prima di partire. È fortemente raccomandato stipulare un’ assicurazione sanitaria con una copertura completa e che preveda anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente. Si consiglia di tenere sempre a portata di mano un repellente per gli insetti. L’avvelenamento da acqua/cibo è raro ma si consiglia di adottare le normali misure igieniche e le necessarie precauzioni sanitarie. Il livello delle strutture sanitarie sono soddisfacenti e le strutture a pagamento sono in genere ottime.

La valuta è il peso argentino. I dollari americani vengono generalmente accettati nelle zone turistiche. Il cambio può essere effettuato presso gli uffici di cambio(casas de cambio) o le banche. Si sconsiglia il cambio in albergo. Conviene sempre tenere con sé piccoli tagli di pesos per le piccole spese o i taxi. Le più diffuse carte di credito sono accettate quasi ovunque. La maggior parte delle banche ha sportelli bancomat. Si consiglia di informarsi presso la propria banca prima della partenza per controllare eventuali commissioni applicabili, i PIN da utilizzare ed eventuali sistemi antifrode attivi.

Il clima del Brasile è vario e cambia in base alla zona in cui ci si trova. Nella zona amazzonica e in una parte dell’area costiera il clima è equatoriale con piogge costanti. Nella zona intermedia e in una piccola zona settentrionale il clima è tropicale con una stagione secca. Nell’estremo sud il clima è quasi mediterraneo: l’inverno è mite e l’estate è calda. Il periodo migliore per visitare il Brasile va da giugno ad agosto.

Per l’ingresso dei cittadini italiani è necessario essere in possesso del passaporto in corso di validità. La validità residua deve essere di almeno 180 giorni dal momento in cui si entra in Brasile. La permanenza deve essere di massimo 90 giorni. I minori italiani possono entrare nel Paese esibendo il passaporto individuale. Non è necessario il visto per soggiorni turistici e viaggi di affari. Le autorità brasiliane possono richiedere il biglietto di andata e ritorno. Si consiglia di portare con sé una copia dei documenti e di lasciare gli originali in albergo. Per ulteriori informazioni e per i cittadini di nazionalità diversa da quella italiana consigliamo di consultare il sito Viaggiare sicuri o il proprio consolato.

In Brasile ci sono quattro fusi orari e l’ora legale viene applicati in mesi diversi rispetto a quella italiana. Per questi motivi la differenza oraria tra i due Paesi dipende dal periodo e dalla zona e va da -3 a -6 ore.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Tuttavia le autorità sanitarie brasiliane consigliano la vaccinazione contro la febbre gialla ai visitatori che si recano in determinate aree (per tutti i dettagli fare riferimento al sito Viaggiare sicuri). Ci sono diverse malattie presenti in alcune zone del territorio brasiliano: si consiglia di richiedere un parere medico per valutare la vaccinazione contro queste malattie. Si raccomanda di stipulare un’ assicurazione sanitaria prima della partenza. È consigliabile che la copertura di tale assicurazione sia totale e illimitata. Le strutture sanitarie pubbliche sono carenti ma quelle private sono soddisfacenti e costose. I sintomi tipici della febbre dengue sono: febbre, pesantezza, dolore di testa, dolori ossei e nausea. In questo caso è necessario rivolgersi subito a un ospedale e non assumere alcuna medicina prima di aver consultato un medico (soprattutto non bisogna assumere aspirina o farmaci a base di acido acetilsalicilico). È consigliabile alloggiare in luoghi in cui vi siano zanzariere intorno ai letti e alle finestre, utilizzare prodotti repellenti e indossare indumenti che coprano braccia e gambe, fare uso di apparecchi elettrici per la protezione di singoli ambienti ed evitare pozze, bacini e acqua stagnante. Si consiglia di non bere acqua corrente, di mangiare cibo di qualità e solo se ben cotto.

La valuta è il real. È possibile cambiare gli euro in real presso le banche e gli uffici di cambio (si sconsiglia il cambio in aeroporto). I bancomat sono molto diffusi nelle grandi città e molto meno in quelle più piccole. Le frodi (clonazioni delle carte di credito) sono molto comuni. Si consiglia di utilizzare solo i bancomat più frequentati, di evitare quelli in strada o che presentano segni di manomissione e di coprire la tastiera mentre si digita il PIN. Le carte di credito sono accettate da hotel e ristoranti mentre nei negozi più piccoli è meglio avere con sé un po’ di denaro contante. Per l’utilizzo di bancomat e carte si consiglia di informarsi presso la propria banca prima della partenza per informazioni sul PIN, sulle commissioni e sui blocchi antifrode.